Testimonianza Rosanna e Gianluigi

Ciao a tutto lo staff del associazione Arcobaleno!!!!

E' con particolare gioia che ti scrivo 2 righe colme di emozione per questa fantastica nuova "avventura"! I bambini sono con noi in albergo da 3 giorni e oggi partiamo Mosca. Sin dal primo giorno che siamo andati a prenderli all'orfanatrofio è stata una grande gioia. Ci siamo recati da loro in auto con il referente dell'associazione russa, andando prima all'orfanatrofio di Nicolay ed Alina.

Dopo averli vestiti da capo a piedi (escono completamente nudi e non possono tenere nemmeno le mutandine che indossano!), abbiamo festeggiato per pochi minuti con i loro amichetti ai quali avevo portato dall'Italia 40 bolle di sapone. Erano felicissimi di questo semplice, piccolo dono! Mentre mi congedavo con la direttrice dell'istituto, Nicolay era già andato a sedersi velocemente in auto e Alina, che mi era rimasta accanto tenendomi la mano, iniziava a "tirarmi" il braccio affinchè anche noi ce ne andassimo al più presto (incredibile)!!!

Abbiamo poi raggiunto l'orfanatrofio di Valentina. Emozionante è stato vedere Nicolay che abbracciava finalmente la sua sorellina che non aveva mai dimenticata e che rivedeva dopo 2 lunghi anni! Quando si sono separati e sono stati portati nei rispettivi orfanatrofi, lui aveva solo 4 anni eppure l'ha sempre incredibilmente nominata e cercata... (chissà cosa deve aver visto questo bambino...). Alina era troppo piccolina per ricordarsela, tuttavia ha abbracciato la sua sorellina come una "nuova amichetta" con cui giocare.

Ora sono molto felici e contenti di essere di nuovo insieme e c'è molta armonia e affiatamento tra di loro. Il destino li stava quasi separando per sempre (come sai non riuscivano a farli adottare tutti e 3 insieme) e invece all'improvviso ha riservato per loro questa grande gioia. Non hanno mai pianto (come è possibile?)!!! Cantano, giocano, mangiano cibi sani senza fare nessun capriccio (yogurt, pane con marmellata, frutta, pomodori, riso, piselli, cetrioli, mais dolce, ecc.. ).

Puoi immaginare la mia gioia....! Spontaneamente ci abbracciano e ci baciano in continuazione (ovviamente ricambiati!). Si vestono, si pettinano da soli, fanno il lettino e piegano i loro abiti e gli asciugamani perchè, anche se siamo in albergo, per loro è un "compito" da fare. Hanno imparato a lavarsi i dentini, ognuno con il suo spazzolino che utilizzano divertendosi.   Al parco hanno scoperto le fontane! Le guardavano con stupore e ripetevano "fontana, fontana, fontana", saltellando con gioia e bagnandosi le manine con l'acqua! Hanno visto per la prima volta anche le anatre nel laghetto vicino all'albergo ed erano entusiasti! Per loro tantissime cose "normali", sono sconosciute e tutte da scoprire....

Ripetono in continuazione "Mama, smatrì!" che significa "Mamma, guarda!", indicando con il ditino ogni cosa che li stupisce! Noi siamo felicissimi e sereni e non avvertiamo minimamente questo grande cambiamento. Abbiamo tanta energia, lo spirito giusto e le condizioni adeguate per dedicarci a loro. Sembra che siano sempre stati "nostri" bambini e tutto è così naturale... Meglio così. Tutto è bene quel che.... "comincia" bene!   Un grande abbraccio dalla Russia!

La Mamma

A Yereva una Sala Operatoria Pediatrica Maxillo Facciale per donare salute e dignità a tanti bambini

Progetti

baratofarmacia.comhttp://farmaciaabuonmercato.com http://farmaciainitalia.com